PERSONE FELICI E AMOREVOLI CHE MI ACCOMPAGNANO: Siamo felici di stare tutti insieme, e non sappiamo perché.

IL MIRACOLO DELL’ AMORE FRA PERSONE CHE NON SI CONOSCONO.

Questo è l’incredibile fenomeno di questo momento, in cui molti si ritrovano in comunione in un unico sentire, a partire da un affetto trascendente.

 

Cos’è questo AFFETTO TRASCENDENTE? Lo compresi nel 2008, IL TRASCENDENTE è tutto ciò che sta al di là di ciò che si può spiegare, che va oltre la capacità di ragionare e che, per quanto si tenti di razionalizzare, non si riesce, semplicemente perché è al di là della possibilità di comprendere. È ciò che ho definito il luogo sacro in cui il cuore e la coscienza si incontrano per ricevere il sopraggiungere del Mistero.  L’AFFETTO TRASCENDENTE lo sto comprendendo ora . È un’esperienza che è possibile approcciare con la grazia e l’incanto che le parole mi permettono.

Le scuola mistiche o tantriche e i grandi movimenti di tutti i tempi hanno sempre sognato di poter creare comunità basate sull’amore. Quando dico AMORE mi riferisco alla PUREZZA dell’essere che vuole condividersi con altri esseri in modo incondizionato. I maestri di tutte le epoche hanno sempre saputo che qualunque approccio trascendente, perché sia genuino, deve convertirsi in riconciliazione profonda con l’alterità; tutta la comunità può raggiungere la maturità attraverso la purezza che solo l’amore può dare.

Arrivo da anni in cui ho visitato 39 paesi diversi, incontrando migliaia di persone e condividendo con loro ciò che sono, accogliendo nel mio blog milioni di lettori di tutti i paesi del mondo, stabilendo un contatto e avviando una comunicazione attraverso centinaia di video, tuttavia tutto questo non è assolutamente nulla a confronto del FENOMENO che sta avvenendo e che si respira nelle nostre case, dove viviamo tutti insieme tra persone di nazionalità diverse. In questa intimità che la quotidianità e le molteplici situazioni che viviamo ci offre è possibile comprendere il fenomeno dell’AMORE

Nella mia casa di Madrid vivono quasi 30 persone, ogni settimana si aggiungono sempre più persone, ed è piuttosto difficile raccontare quello che si può vedere e sentire in ogni angolo della casa, perché un modello di convivenza basato sull’affetto e il rispetto sembra irreale per occhi che non ci conoscono. L’altro giorno sono partito per un viaggio, come accade ogni settimana e, uscendo, ho deciso che non avrei salutato nessuno, così ho semplicemente detto “Ciao, ci vediamo presto”, e sono andato via correndo perché avevo paura di salutare ognuno di loro singolarmente, da vicino, perché mi  sarei messo a piangere. Mi sono reso conto che questa famiglia, anche se non è di sangue, è nel mio cuore.

Ogni settimana vado in una delle nostre 11 case conducendo ritiri di Scuola Cosciente e, come  si vede dalla foto di copertina, scattata a Milano, le persone sorridono di gioià e felicità per via del fatto che stanno tutti insieme, e perché  stiamo dando il meglio di noi stessi. È facile sorridere per una foto, però è impossibile nascondere l’autenticità che si può cogliere al di là della postura che adottiamo davanti a una macchina fotografica.

Un giorno ho letto qualcosa scritto da un maestro: “Se le persone che ti accompagnano sono felici stai facendo qualcosa di importante”; quando mi metto a riflettere su quello che faccio, e confermo a me stesso, ancora una volta, che non faccio altro se non avere fiducia in loro e accettarli come sono, mi rendo conto che l’affetto, il rispetto, la considerazione, il riconoscimento di coloro che mi circondano non è qualcosa che si possa sollecitare, pianificare, né usare come strumento di coesione, piuttosto è un fenomeno della grazia, è l’unione magica tra esseri che si incontrano attorno a campo di unione mistica.

Molte delle persone che vivono nelle noste case ancora non hanno compreso cosa sia l’affetto trascendente, tuttavia sono in processo, ma è proprio questo il lavoro, personale e gruppale, che stiamo facendo, perché come fondatore di questa organizzazione è il percorso che ho tracciato per compiere questo cammino con tutti coloro che mi accompagnano in questo viaggio verso l’eternità. Il nostro passaggio su questo prezioso pianeta è così rapido che non c’è niente di meglio da fare se non organizzarci intorno all’AMORE.

Per quanto sia duro, complicato o difficile quello che serve superare, fare, lasciare andare per trascendere le infinite sutpidaggini del nostro Ego, l’immaturità della nostra personalità e le limitazioni delle nostre identificazioni, ti assicuro che è quanto di più degno tu possa fare.

L’AMORE è il   luogo per eccellenza della sanazione, è il campo da cui accade quanto sembra impossibile. Questa è la ragione che possiamo affermare a testa alta, senza nasconderci e senza alcuna esitazione: È POSSIBILE, SI PUÒ, LA SOLUZIONE C’È.

A l be r t o

nosoy@albertojosevarela.com

Grazie a tutto il  gruppo di Scuola Cosciente di Argentina e Uruguay per avermi aggiunto tra voi con un fotomontaggio perché sono partito prima che la foto fosse scattata… due giorni fa ho terminato questo ritiro in Uruguay e sono dovuto andare via senza salutare. Per lo meno ora sapete perché me ne vado così…

 

Quota

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Scroll to Top