Home Eventos LE 14 PREMESSE ORIGINALI DEL METODO DI EVOLUZIONE INTERIORE
logo

LE 14 PREMESSE ORIGINALI DEL METODO DI EVOLUZIONE INTERIORE

LA TRASFORMAZIONE DAL DI DENTRO CI APRE UN CAMPO STRAORDINARIO DI NUOVE POSSIBILITÀ

Mai prima d’ora si sono riunite le scuole mistiche, filosofiche e psicologiche per estrarre l’essenza della ricerca spirituale dell’essere umano.

Medita su ognuna di esse, prenditi qualche secondo per ogni premessa, prima di continuare con la successiva. Se vuoi approfondire, c’è un documento su ciascuna di esse.

  1. NON CERCARE FUORI
    Perché nessun metodo, né tecnica, né maestro può fare nulla per trasformarti.
  2. NON RISOLVERE LA VITA A NESSUNO
    Perché se tu risolvessi qualcosa per gli altri dall’esterno, invalideresti la loro potenzialità.
  3. NON HAI BISOGNO DI UN MAESTRO ESTERNO PER SEMPRE
    Perché quando si risveglia la maestria interna, nasce la fiducia e l’amore che c’è già in te.
  4. NON PROPORTI DI RAGGIUNGERE OBIETTIVI
    Perché se mirassi a raggiungere delle mete saresti auto esigente, ti distrarresti e usciresti fuori di te.
  5. NON ACQUISIRE MAGGIORI CONOSCENZE
    Perché il non sapere è la purezza che recupera il tuo potere innato e la tua saggezza essenziale.
  6. NON VOLER ATTRARRE NÉ SEDURRE
    Perché il proposito dell’evoluzione umana è liberarti dai padroni e conquistare te stesso.
  7. NON CARICARTI CON IL PASSATO E LE TRADIZIONI
    Perché la sanazione arriva con l’incanto del neonato, lasciandolo tutto alle spalle.
  8. NON CAMBIARE NÉ MIGLIORARE NIENTE E NESSUNO
    Perché l’insoddisfazione per quello che sei e per quello che ti arriva è una maniera di rifiutare.
  9. NON DEFINIRE NULLA COME COMPLICATO O DIFFICILE
    Perché il sacrificio è uno sforzo inutile che ti disconnette dalla dignità.
  10. NON OBBLIGARTI A FARE NULLA
    Perché se ti auto esigessi di soddisfare o obbedire creeresti pressione, colpa, giudizio e punizione.
  11. NON AVERE ASPETTATIVE
    Perché aspettarsi qualcosa dal futuro risveglia desideri che provengono dalla paura dell’amore.
  12. NON DIFENDERE NÉ ATTACCARE
    Perché per essere felici e dare il meglio, non è necessario essere d’accordo o in disaccordo, essere a favore o contro.
  13. NON RISPONDERE SE NON TI VIENE CHIESTO
    Perché dando ciò che non ti viene chiesto, stai condizionando e manipolando gli altri.
  14. NON CREARE NESSUNA DIPENDENZA
    Perché senza libertà non è possibile fluire, amare, aver fiducia, né fiorire.

Creato da Alverto José Varela, fondatore della Scuola Cosciente.
Queste premesse non sono da soddisfare, ma da integrare nella vita degli individui che le comprendono attraverso la loro propria coscienza.

Gli alunni delle scuole di Alverto sono in un processo di comprensione e di integrazione di ciascuna di queste premesse, che non sono considerate norme o dogmi, ma piuttosto semplici indicazioni che vengono offerte, spiegate e ampliate durante le formazioni.

Quando varie di queste premesse sono integrate e attivate nella coscienza di una persona, funzionano efficacemente nel suo modo di guardare e decidere.

Le premesse si possono definire e riassumere in tre concetti:

  1. Smettere di manipolare. Fluire.
  2. Smettere di controllare. Liberare.
  3. Smettere di dominare. Avere fiducia.

Situandoci in quel luogo interno di DISIDENTIFICAZIONE, comincia la magia dei miracoli nella nostra vita.

Lasciaci un commento su questo articolo o condividilo con noi.

Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Alberto José Varela

Alberto José Varela

Fundador de empresas y organizaciones; creador de técnicas, métodos y escuelas; autor de varios libros. Estudiante autodidacta, investigador y conferencista internacional, con una experiencia de más de 40 años en la gestión organizacional y los RRHH. Actualmente crece su influencia en el ámbito motivacional, terapéutico y espiritual a raíz del mensaje evolutivo que transmite.

Altri articoli di Alverto

Elige un Idioma

Selecciona tu Idioma