IL MERCATO SCIAMANICO AYAHUASQUERO (seconda parte)

L’AYAHUASCA VUOLE SPARGERSI NEL MONDO E PORTARE LA LUCE ALLA GENTE PERDUTA

Se riesci a sopportare la lettura di questo testo, è molto probabile che arriverai a comprendere qualcosa di importante per la tua decisione relativa alla tua vocazione.

Il mercato mondiale è una grande fabbrica di desideri. Crea qualsiasi tipo di cosa affinché la gente compri. Fa la migliore pubblicità affinché la gente sappia che esista “questo prodotto” e comprandolo si calmi il desiderio che aveva instillato. Parliamo della manipolazione che attuano le imprese e delle loro strategie di marketing nei confronti dei consumatori.

Nel caso del MERCATO SCIAMANICO succede qualcosa di diverso. In tutto il mondo è sorto un gran bisogno (o desiderio) di avvicinarsi allo sciamanesimo, non perché sia stato creato da un azienda, ma perché è nato spontaneamente. Forse perché all’interno del mondo spirituale e terapeutico ci siamo già stancati di tutte le tecniche e delle proposte che non servono quasi a nulla. Lo sciamanesimo, sebbene di origine millenaria, è apparso sulla scena mondiale da pochi anni.

In questa proposta sciamanica, improvvisamente fa irruzione nel mercato la presenza dell’Ayahuasca, da non più di 20 anni, al massimo. Quando andai nella foresta la prima volta, 15 anni fa, lo Sciamano Taita Domingo Males, mi disse, prima di morire: “L’Ayahuasca vuole spargersi nel mondo e dare la luce alla gente perduta

Da quel momento ho visto come si è compiuta questa premonizione, non a causa di un’azienda che ha creato un mercato in base alla manipolazione, ma perché il bisogno è reale, esiste davvero in tutti i continenti e in tutte le classi sociali ed economiche.

Siamo innanzi ad una tappa storica, nella quale l’energia della foresta amazzonica, sotto forma di bevanda ricavata da una pianta maestra, ha preso la decisione di uscire dal contesto forestale e sciamanico per addentrarsi nelle città di tutto il mondo.

Una nicchia di mercato rappresenta un determinato bisogno esistente tra la popolazione. Ebbene, c’è una nicchia che conta milioni di persone, le quali hanno bisogno di guarire, di trovare soluzioni, di trascendere, comprendere, di ritrovarsi una buona volta. Coloro che sono pronti per offrire opzioni a tutte queste persone sono quelli che si ritrovano in un casino doppio: supportare l’espansione dell’Ayahuasca a partire dalla comunicazione e la diffusione, e prepararsi per essere all’altezza di ciò che la gente cerca. Tutto ciò ha smesso di essere una prerogativa degli sciamani.

Tale preparazione è davvero complicata, poiché non dipende dai libri, né da lezioni in classe, né dalla padronanza di tecniche… è qualcosa di ben più profondo che tutto questo messo assieme. Gli sciamani sostengono questa iniziativa e ci formano anche, ma bisogna andare nella giungla per conoscerli e fare loro domande, condividere e nutrirsi della loro saggezza ancestrale.

Per questa Scuola è di vitale importanza connettere gli alunni al proprio cuore affinché possano mettersi in comunicazione con gli sciamani, con le piante maestre, con la foresta, la natura e anche perché possano sentire la voce dell’umanità, che percepiscano la ricerca dell’anima umana. Perché se non sei ciò che dai – “ciò che la gente cerca” – starai perdendo tempo e denaro, tu e quelli che accetteranno ciò che hai da offrire.

 

Alberto Varela

nosoy@albertojosevarela.com

IL MERCATO SCIAMANICO AYAHUASQUERO (prima parte)

IL MERCATO SCIAMANICO AYAHUASQUERO (terza parte): I SOLDI COME ENERGIA EVOLUTIVA. Gli interessi, i soldi, i guadagni e il sacro.

Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email

Lascia un commento

Torna su